Modello RED

RED – che cos’è

Il RED è una dichiarazione, prevista dalla legge, che deve essere presentata dai pensionati che usufruiscono di alcune prestazioni, il cui diritto e misura, è collegato alla situazione reddituale del cittadino.

Considerato che il reddito costituisce, in genere, un dato variabile nel corso degli anni, l’Inps per garantire la correttezza delle prestazioni erogate, effettua la verifica annuale di tali dati.

Nello specifico, il modello Red riguarda chi percepisce 4 tipologie di indennità:

  • le pensioni integrate al minimo;
  • le maggiorazioni sugli assegni sociali;
  • i trattamenti di famiglia (erogati ad alcune categorie di pensionati);
  • le pensioni ai superstiti (reversibilità) che in parte non sono cumulabili con gli altri redditi del pensionato.

Chi deve presentarlo

Chi è titolare di una delle prestazioni elencate sopra, e probabilmente avrà ricevuto una lettera dall’Inps con la richiesta di presentazione del modello reddituale. Va ricordato, però, che risulta esonerato dall’obbligo (anche se ha ricevuto la lettera) chiunque abbia già dichiarato tutti i redditi percepiti, presentando il modello 730 o Unico. Il Red va invece consegnato se si è esonerati dalla dichiarazione fiscale oppure se si è titolari di redditi esenti dall’irpef che non vanno indicati nel 730 o nel modello Unico ma che possono influire sull’importo della prestazione pensionistica. E’ il caso degli interessi bancari, postali e dei titoli di stato oppure di altri redditi esenti come la pensione di invalidità civile e di guerra o i compensi o pensioni percepiti all’estero.

Termini di presentazione

Ogni anno l’Inps mette a disposizione dei pensionati attraverso i servizi telematici o tramite lettera inviata ai pensionati la stringa che permette l’acquisizione delle informazioni da parte degli intermediari abilitati. Ogni richiesta reca la data entro la quale deve essere restituita la dichiarazione.

 

Documenti necessari

Sono diversi i documenti necessari per l’esatta compilazione del RED.

Il più importante è la lettera inviata dall’INPS sulla quale sono indicati gli anni per i quali deve essere presentata la dichiarazione, la tipologia dei redditi da dichiarare e se deve essere dichiarato anche il reddito del coniuge e di altri familiari.

Altri documenti sono:

  • la dichiarazione dei redditi del pensionato con tutta la documentazione relativa;
  • il CUD rilasciato dal datore di lavoro se sono stati erogati arretrati di lavoro dipendente o trattamenti di fine rapporto (liquidazione, buonuscita);
  • arretrati di lavoro dipendente o trattamenti di fine rapporto (liquidazione, buonuscita);
  • la documentazione relativa a interessi bancari, postali, di BOT, CCT o altri titoli di Stato;
  • la documentazione di eventuali redditi esenti (pensioni di invalidità civile, di guerra, redditi esteri, ecc.).

La stessa documentazione deve essere presentata, se l’INPS ne richiede i redditi, per il coniuge e per gli altri familiari.

Il modello RED ed i documenti di supporto alla dichiarazione devono essere conservati dal cittadino per 10 anni.

Perché recarsi al Caf Confsal

Il CAF CONFSAL, essendo un centro di assistenza fiscale autorizzato offre il servizio di presentazione del Red all’Inps gratuitamente ma soprattutto nei nostri centri potrai trovare un valido aiuto nella compilazione dei Red, grazie ai nostri  qualificati operatori.

 

Vieni al CAF CONFSAL

SE VUOI PUOI, È FACILE CON NOI